In tanti si sono già rivolti a Coesa Energy per attivarsi con il superecobonus 110: in modo ricorrente ci vengono posti quesiti relativamente a dei dubbi su alcune delle interpretazioni che inizialmente accompagnavano l’uscita della normativa. Con la pubblicazione ufficiale del Decreto Legge in Gazzetta Ufficiale del 5 ottobre 2020 (Gazzetta Ufficiale – Superecobonus 110)

Ora che è sempre più delineato il quadro che riguarda il c.d. Superecobonus 110, emergono con chiarezza tutte le opportunità che potrà fornire ad un’ampia gamma di soggetti.

 

I beneficiari del Superecobonus 110

I principali beneficiari del superbonus sono i condomini e le persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, che possiedono o detengono l’immobile oggetto dell’intervento. Altri beneficiari inclusi sono le case popolari (IACP), Onlus e associazioni di volontariato e società sportive (limitatamente agli immobili adibiti a spogliatoi).Le aziende sono quasi sempre escluse, le uniche possibilità sono per imprese che risiedono in un condominio (ad esempio uffici e/o attività commerciali), esse possono beneficiare della detrazione esclusivamente sulle parti comuni (non sugli interventi trainati, quali serramenti, caldaia autonoma, ecc.).Per tutte le altre  aziende  escluse (dunque la maggioranza) e le pubbliche amministrazioni (anche esse escluse se non per le case popolari) si può comunque contare su agevolazioni già previste dalla normativa in vigore per l’efficienza energetica, quali ad esempio il conto termico.

 

Chiarimenti che estendono la platea dei beneficiari Superecobonus 110

Le prime notizie note sulla normativa lasciavano dei dubbi per quanto concerne i concetti di ingresso autonomo dall’esterno e indipendenza funzionale. I chiarimenti successivi hanno fugato le preoccupazioni e confermato che il superecobonus 110 si può applicare anche per ingressi autonomi delle abitazioni, anche nei casi di cortile comune.

superecobonus 110Requisiti di accesso al Superecobonus 110

Per usufruire del Superecobonus 110 il potenziale beneficiario deve innanzitutto procurarsi il Certificato di Conformità Urbanistica, documento necessario per poter beneficiare di qualsiasi incentivo statale, che certifica l’assenza di eventuali abusi edilizi. La Coesa è a disposizione per fornire nominativi di tecnici qualificati che si occupano di tale prestazione.

Dopodiché occorre effettuare almeno uno dei seguenti interventi (trainanti):

  • isolamento termico sugli involucri,
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni di condomìni, sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti,

 

Interventi aggiuntivi del superecobonus 110

Individuati gli interventi trainanti, c’è la possibilità di accodare anche ulteriori interventi di efficientamento energetico tra i quali:

  • installazione di impianti solari fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo elettrico;
  • le infrastrutture per la ricarica per veicoli elettrici;
  • sostituzione dei serramenti e di installazione di chiusure oscuranti e/o schermature solari;

 

 

Infine per accedere al Superecobonus 110 sarà necessario superare due passaggi:

l’asseverazione tecnica relativa agli interventi di efficienza energetica. Documento che deve certificare il rispetto dei requisiti tecnici (salto di due classi energetiche) e la congruità delle spese sostenute.

– il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione, rilasciato dagli intermediari abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni

 

La Coesa in qualità di general contractor si occupa dell’intero iter verificando prima di iniziare i lavori che l’intervento e soprattutto i prezzi siano conformi alla normativa per accedere al superbonus 110. Nel contratto, saranno già nominati tutti i professionisti indispensabili, e le ditte, quali:

Tecnico per autorizzazioni

Tecnico per Ape pre/post

Tecnico progettista e asseveratore

Tecnico per Direzione Lavori

Tecnico per sicurezza in fase progettuale ed esecutiva

Ditta installatrice isolamento

Ditta installatrice termotecnica (pompa di calore, caldaia a gas, caldaia a biomassa, impianto ibrido)

Ditta installatrice serramenti

Setta installatrice fotovoltaico e batteria (inclusa colonnina di ricarica).

 

Sarà possibile optare per lo sconto in fattura alla Coesa (il cliente cede l’intero 110% del superbonus) o per il pagamento tramite partner bancari della Coesa che corrispondono al cliente il 105% dell’operazione. Questa seconda opzione ha un vantaggio per il cliente che oltre ad avere i lavori a costo zero si vede riconosciuto un 5% sull’operazione, ovviamente per questa opzione è indispensabile la bancabilità del cliente, mentre per lo sconto in fattura non è richiesto.

 

Il tutto rende ancora più vantaggioso il superecobonus 110.

Con Coesa Energy

 

Sul portale dell’agenzia, sono già disponibili numerosi dettagli e chiarimenti (Clicca qui per una panoramica).

Naturalmente Coesa Energy è a piena disposizione per calcolare tutti i vantaggi ottenibili con il Superecobonus 110 oltre naturalmente a tutte le contribuzioni e agevolazioni potenzialmente cumulabili.

 

 

Share this post

Post correlati

GENNAIO 15, 2021

Gli impianti fotovoltaici:...

Gli impianti fotovoltaici offrono la possibilità di trasformare la luce del sole in...

0

GENNAIO 8, 2021

L’Audit energetico: come...

Con il termine Audit energetico intendiamo una valutazione dell’efficienza dei piani...

0

DICEMBRE 22, 2020

Le nuove frontiere...

L’efficientamento energetico è l’insieme di interventi, realizzati su edifici...

0

DICEMBRE 9, 2020

Cosa sono le ESCo? Perché...

Nel tuo lavoro ti sarà capitato spesso di vedere menzionata la parola ESCo, (Energy...

0

NOVEMBRE 23, 2020

L’energy management per la...

L’energy management per la pubblica amministrazione: come si traduce nel concreto?...

0

NOVEMBRE 9, 2020

Certificazione energetica:...

Una delle ultime novità del superbonus 110% in tema di certificazione energetica è...

0